Bologna: come trattare un caso clinico interagendo con un paziente virtuale

Bologna: come trattare un caso clinico interagendo con un paziente virtuale

Il XXXVI Congresso Internazionale dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) intitolato “L’educazione all’eccellenza” ha visto alternati sul palco relatori di livello nell’eccellenza protesica internazionale. Durante le sessioni di Aiop YOUNG è stata organizzata una lezione formativa basata su casi clinici interattivi, progettata e diretta da Gaetano Noè e da Stefano Petreni con il supporto di una Società specializzata nel settore della formazione medica.

Durata quasi due ore, la sessione didattica ha coinvolto oltre cento partecipanti, di molteplice estrazione: studenti all’inizio del percorso professionale e professionisti già in attività, odontoiatri e odontotecnici. Il successo dell’iniziativa, dimostrato dai risultati emersi dal questionario di gradimento finale, è stato garantito anche dal caso clinico presentato dai relatori: un caso reale, emblematico ed inerente al titolo della sessione.

Su questa base i due esperti, accompagnati dai progettisti didattici dell’Azienda hanno identificato i momenti di maggiore significato, definendo modalità e grado di interazione del paziente virtuale.

I casi clinici interattivi rappresentano una metodologia formativa estremamente innovativa ed efficace: il partecipante è al centro dell’attività e utilizzando un dispositivo informatico – tablet o PC – può interagire con un paziente virtuale in modo autonomo, raccogliendo informazioni cliniche e definendo l’adeguato percorso terapeutico.

In seguito il docente discute il caso clinico insieme ai partecipanti, anche con il supporto di dati statistici raccolti dal sistema durante le attività. In questo modo è possibile sviluppare una discussione vivace e partecipata, dove ciascuno è chiamato a riflettere in prima persona sul proprio operato.

Aiop YOUNG prosegue la formazione dedicata soprattutto ai giovani sia al X Meeting Mediterraneo (Riccione, 13-14 aprile 2018) con una sessione di un’intera giornata dal titolo “Protesi e parodonto: istruzioni per l’uso” tenuta dal Past President Dott. Fabio Carboncini, che al 37° Congresso Internazionale, con una sessione congiunta insieme alla prestigiosissima European Academy of Osseointegration e la sua Junior Commitee, sessione che sarà dedicata al flusso digitale in protesi su impianti nei suoi vari aspetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.